Prima di immergerci in questo argomento, è essenziale comprendere che sapersi difendere non significa diventare un supereroe invulnerabile capace di sconfiggere bande criminali da solo, come spesso vediamo nei film d’azione. 

Invece, sapersi difendere si riferisce all’acquisizione di abilità fisiche e mentali per ridurre la probabilità di essere vittima di un’aggressione e, se necessario, per minimizzarne gli effetti. È importante mantenere aspettative realistiche riguardo a ciò che significa sapersi difendere.

Per definire quanto tempo sia necessario per imparare a difendersi, dobbiamo prima comprendere cosa implica questa competenza. 

Una definizione essenziale di sapersi difendere potrebbe essere:

“Essere in grado di proteggere se stessi sotto il profilo fisico, legale e di reputazione, attraverso azioni preventive, di dissuasione, de-escalation, comportamento assertivo, uso tattico della forza, riduzione dei danni e, se necessario, fuga.”

Questo concetto può essere esteso a situazioni in cui si difende una terza persona che non è in grado di farlo autonomamente.

Le componenti di un percorso di difesa personale

Le componenti di un percorso di difesa personale, basate su questa definizione, possono essere suddivise in diverse fasi:

  • Comprensione delle Dinamiche di Violenza: Apprendere come riconoscere e comprendere le dinamiche di violenza, tra cui violenza di dominanza e violenza predatoria.
  • Riconoscimento dei Segnali di Pericolo: Imparare a identificare i segnali che caratterizzano una situazione potenzialmente pericolosa.
  • Azioni Preventive: Conoscere quali azioni preventive possano essere adottate prima che si verifichi un confronto diretto, così come sapere come gestire un confronto verbale in modo che non diventi fisico. 
  • Abilità Tecniche: Apprendere e automatizzare un insieme di tecniche di attacco e difesa essenziali.
  • Come agire dopo lo scontro: Sapere come comportarsi dopo uno scontro per garantire la propria incolumità e tutelarsi legalmente.

La parte teorica di un percorso di difesa personale può essere coperta in modo relativamente rapido. La componente fisica e tecnica richiede più tempo e varia notevolmente in base al grado di padronanza desiderato.

Apprendimento della difesa personale in classe:

Se si partecipa a un corso di difesa personale in gruppo, in cui l’istruttore deve dedicare tempo a tutti i partecipanti, si può stimare che in 6-9 mesi si possa acquisire un buon bagaglio di competenze per la difesa personale e un miglioramento della sicurezza personale.

Apprendimento della difesa personale tramite lezioni private:

Nel caso di lezioni private, il tempo necessario dipenderà dall’individuo, dalla frequenza delle lezioni e dall’ampiezza delle competenze desiderate. In generale, un percorso privato potrebbe richiedere da 10 a 20 lezioni, ma questo può variare considerevolmente in base alla velocità di apprendimento e agli obiettivi specifici. 

Ad esempio, se si desidera includere la difesa contro minacce armate, il percorso richiederà più tempo.

Se questo articolo ti ha interessato e vuoi saperne di più sui miei corsi a Cagliari, sia di gruppo che privati, mandami un messaggio.

Scrivi a: info@massimofenu.it 
Leggi chi sono: https://massimofenu.it/massimo-fenu

G-SHLL6R35HS